Palazzo Ducale o Cantelmo

  • 03042 - Atina (FR) Piazza Saturno, 1
  • Contatti:

Dopo il terremoto del 1349 i Cantelmo diedero inizio alla costruzione del magnifico Palazzo Ducale. Questo rappresenta lo scenario principale della piazza dedicata a Saturno ed è situato nel punto più alto della città, al centro del borgo antico. Guardando la facciata principale si percepisce subito lo stile gotico nel quale è stato costruito. La pianta è quadrangolare e sugli spigoli del lato est presenta due torri. La facciata è degna di un palazzo residenziale ducale, alta 5 m, con un grande portone di a sesto acutorealizzato in blocchi di travertino.Al di sopra del portone si è un bassorilievo, che raffigura un’offerta votiva, certamente proveniente da un monumento del primo periodo romano imperiale. Il prospetto è affinato da tre bellissime bifore al piano nobile, degne della migliore tradizione gotica, e da rosoni strombati, non allineati con gli elementi sottostanti. L’interno custodisce un ambiente absidato rimasto intatto: la Cappella di Sant’Onofrio. In questa piccola cappella privata troviamo l’immagine della Madonna a mezzo busto colBambino semidisteso tra le braccia, accanto a loro San Giovanni Battista la cui immagine risulta conforme all’iconografia diffusa: volto emaciato, barba lunga e incolta e capelli arruffati, tunica di pelo di capra, aperta sul petto e pallio rosso;e gli affreschi di Cristo in gloria e i santi Onofrio, Giovanni Evangelista e Michele Arcangelo. Nel salone di rappresentanza possiamo osservare un imponente mosaico romanico a tessere bianche e nere rinvenuto in Via Virilassi nel 1946, che rappresenta un guerriero sannita in quattro posizioni di assalto. Il palazzo dopo aver conosciuto i fasti della potenza medievale ha cambiato spesso la sua funzione. Servì da abitazione per maestri di campo, luogotenenti e capitani della casa ducale; in seguito fu adibito a carcere mandamentale; agli inizi del 1900 infine fu trasformato in teatro e sala conferenze da Giuseppe Visocchi, illustre cittadino atinese. Ancora oggi è sede di varie mostre, conferenze e manifestazioni. L’ultimo restauro risale al 2009. L’oggetto del restauro fu il cortile interno caratterizzato dalla presenza della pavimentazione antica e della scala modificata nel dopoguerra. Grazie alla nuova apertura su Piazza Marconi è stato protagonista dei concerti in anteprima della 25° edizione del Festival Jazz di Atina.

Info utili

  • Coordinate: 41.6198006,13.8002005
  • Giorni di apertura: Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì

Visualizzalo sulla mappa